Attività

Attività e
relativa articolazione

Le giornate in Comunità sono scandite in modo da offrire ai pazienti più occa- sioni strutturate di impegno, sia all’interno che fuori dalla struttura.
Per attività intendiamo lavori di gruppo con valenza terapeutica e riabilitativa. A queste attività sono dedicate 16 ore settimanali.
Alcune sono stabili per tutto l’anno, impostate sullo scambio verbale e condotte dai clinici: i due Gruppi Istituzionali, cui partecipano tutti i pazienti, e il Gruppo Parola.
Le più costanti, definite da un setting preciso, sono l’Arteterapia, la Terapia mediante Cavallo, il Gruppo Racconti, il Gruppo Musica, il laboratorio Fotografico, l’Orto, il labo- ratorio Restauro, la Lettura del Quotidiano, il Cineforum. Più flessibili sono il laborato- rio di Teatro e il laboratorio Cucina.
Gli interventi relativi alla cura di sé e all’autonomia vengono programmati sulla base delle risorse e potenzialità dei singoli pazienti.

Le attività ricreative e risocializzanti, che sono varie e diversificate, sono finalizzate a migliorare la qualità delle giornate dei pazienti. Quelle giornaliere sono le uscite individuali e di Gruppo e il bar interno; sono settimanali l’uscita acquisti e la Palestra (esclusa la stagione fredda); sono invece quindicinali Calcetto, Trekking, Mostre ed Eventi. Si svolgono in prevalenza all’esterno, per recuperare e/o mantenere contatti col tessuto sociale circostante.

A queste attività sono dedicate almeno 34 ore settimanali.

Uno spazio molto utilizzato è il bar interno, gestito dai pazienti stessi, che offre un’area ricreativa la sera e l’opportunità di tirocini interni.

Durante i mesi di luglio e agosto la programmazione delle attività subisce modifiche; oltre a Gruppi istituzionali e Gruppo Parola, continuano Orto, Ippoterapia, Trekking, Mostre ed Eventi. Si organizzano le attività estive per tutti i pazienti che vogliono par- tecipare: la Piscina in due pomeriggi la settimana; le Gite, ogni settimana una gita di tutta la giornata e una di un pomeriggio; le uscite serali di gruppo due o tre sere la settimana.

Altro ambito di intervento significativo sono i Tirocini di lavoro che, quando il percor- so del paziente lo consente, vengono attivati prima all’interno e poi all’esterno della Comunità, con una Borsa Lavoro se possibile.

Si allegano a questo documento le tabelle con il programma settimanale dei Pazienti e l’articolazione delle attività.

Il lavoro
con le famiglie

Consideriamo molto importante costruire un rapporto significativo con le famiglie tutte le volte in cui questo e’ possibile, perché i familiari sono i testimoni privilegiati della storia del paziente e possono diventare i nostri coterapeuti.

Nella fase di accoglienza del Paziente anche i familiari vengono invitati a visitare e conoscere la Comunita. Dopo l’inserimento, un Clinico e un Operatore, cui e affidato questo incarico, convocano i familiari disponibili in uno o più incontri per raccogliere la storia personale e clinica del paziente.

Le comunicazioni coi familiari vengono tenute dalla microequipe di riferimento del pa-ziente, un clinico e due operatori, che seguono il percorso del Paziente, tengono i contatti col familiari e definiscono con loro visite e rientri a casa del Paziente sulla base del progetto in-dividuale.

A conterma del valore che si attribuisce alla collaborazione coi familiari, la Comunita’ ha avviato un intervento di supporto con le famiglie disponibili, anche con l’intervento di uno psicoterapeuta esterno.

Il coinvolgimento dei familiari nel percorso di cura dei Pazienti prevede più interventi diversificati. Vengono offerti ai familiari, sulla base della necessità terapeutica e della loro disponibilità, i colloqui supportivi, gli incontri famiglia-paziente e i gruppi di familiari.

key outcomes

What makes us diferent?

Community centers

We’ve built 80 centers globally. There, kids get access to education centers, medical offices, libraries, playgrounds and more.

Data-driven approach

We track measurable progress with a research agency to prove we’re making a real impact on our kids.

Support

Programs change by age and country to ensure that our kids graduate healthy, educated, empowered, and employed.

Isabelle McKenzie

“I love the kids we serve and when love is the motivation, there is no things that can’t be achieved.”

Jeremy Newman

“To be of benefit to all children who need the support of the greatest goal in my life.”

team

Meet our leadership team